No

Birdwatching nel Monregalese.

Photo: Bruno Mora

Il Comizio Agrario, in collaborazione con i Comuni di Mondovì, Bastia, Morozzo, Rocca de’ Baldi e Vicoforte, organizza un seminario formativo di BIRDWATCHING tenuto dall’ornitologo e guida ambientale escursionistica LUCA GIRAUDO. Il seminario prevede quattro serate formative sugli uccelli che si terranno il 20 marzo, 5 aprile, 10 aprile e 17 aprile 2018 alle ore 20,30 presso la sede del Comizio Agrario, Piazza Ellero n. 45 a Mondovì.

Photo: Vieri Bertola

Ci saranno poi quattro uscite di birdwatching nei territori dei Comuni su citati il 24 marzo, 21 aprile, 26 aprile (uscita serale) e il 28 aprile 2018.

Un seminario formativo di birdwatching invita innanzitutto a scoprire che c’è un mondo intorno a noi sconosciuto ai più. Invita a far nascere la curiosità, a guardarsi intorno, a vedere il territorio in cui si vive con uno sguardo attento alla natura.

Mondovì, famosa per le sue colonie di rondoni poiché vi nidificano tutte e tre le specie “europee”, è una città popolata di uccelli che trovano rifugi per nidificare o anche solo per ripararsi durante le stagioni più difficili.

Airone nei pressi del Ponte della Madonnina a Mondovì (Photo: Brian Baker)

Il Monregalese è un mosaico di ambienti ricchi di biodiversità, perché l’alternanza di boschi, piccoli agglomerati urbani, praterie e colture crea una estrema diversificazione, adatta all’insediamento di molte forme di vita, le più evidenti fra tutte: gli uccelli.

Il Tanaro e l’Ellero, sotto Mondovì, sono due corridoi ecologici fondamentali per la vegetazione e la fauna. Gli uccelli sanno approfittare delle opportunità che il fiume e le sue rive offrono.

Le aree umide della pianura, incastonate in ambienti agricoli talvolta ostili per la fauna, sono per molti uccelli rifugio, risorsa, luogo di sosta o di nidificazione.

Info:Cell. 333 6678359 – E-mail: lucagira64@gmail.com

Le fotografie (ad eccezione di quella di Brian Baker) sono di membri dell’Associazione “CuneoBirding” (http://www.cuneobirding.it/)

 

La fotografia di copertina è di Dario Pautasso.

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Post a Comment