No

Dichiarazione per i diritti dei contadini e delle altre persone che lavorano nelle aree rurali

Photo: Cooperativa “La volpe e il mirtillo” di Ormea

I movimenti contadini lo hanno definito un momento storico. Infatti il 19 novembre 2018 a New York il Comitato per gli affari sociali, umanitari e culturali dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato il testo della Dichiarazione per i diritti dei contadini e delle altre persone che lavorano nelle aree rurali.

Tale risultato è frutto di una campagna di mobilitazione globale di movimenti contadini cominciata più di un decennio fa.

Il testo si propone di riconoscere e proteggere le popolazioni che vivono e lavorano in ambito rurale, più soggette alla povertà alla fame, agli effetti del cambiamento climatico. Nel suo discorso di presentazione della risoluzione, prima del voto, la rappresentante della Bolivia ha evidenziato come contadini e lavoratori rurali forniscano, secondo dati della Fao, il 70% degli alimenti che vengono consumati nel mondo e contribuiscano al benessere del pianeta preservando la biodiversità.

Il Comizio Agrario vuole fare conoscere l’importante presa di posizione dell’ONU e per questo organizza sabato 11 maggio 2019 alle ore 10 presso la sua sede in Piazza Ellero n. 45 in Mondovì un incontro con l’avvocato Alessandro Zavatteri che ci introdurrà, appunto, nella “Dichiarazione per i diritti dei contadini e delle altre persone che lavorano nelle aree rurali”.

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Post a Comment