No

Attività

Le attività

Attualmente il Comizio svolge seminari di divulgazione (frutticoltura, orticoltura e giardinaggio, enologia e degustazione) legati alla realtà agricola monregalese ed in particolar modo rivolti agli hobbisti ed ai part time.

Utilizza il suo laboratorio  di analisi e di ricerche agrarie (che è rimasto in funzione dall’inizio del secolo) come strumento di assistenza tecnica. Inoltre, attraverso la capannina meteo, rileva i dati meteorologici, continuando così una serie storica nata nel 1865 grazie al prof. Don Carlo Bruno;

Il Comizio gestisce anche un campo sperimentale dimostrativo varietale di piante da frutta presso il secolare monastero Benedettino di san Biagio.

Altre attività che caratterizzano il Comizio Agrario sono:

  • Seminari divulgativi

  • Borse di studio

  • Tesi di laurea

  • Frutteto sperimentale

Seminari divulgativi e borse di studio

Dal 1995 abbiamo intrapreso seminari divulgativi su temi di Ortofrutticoltura, Giardinaggio, Viticoltura ed Enologia (attiva dal ’74).

I seminari vengono fatti in collaborazione con l’Istituto Tecnico Agrario di Mondovì e sono rivolti a tutti, ma in particolare agli hobbisti e agli amanti dell’agricoltura.

Il seminario di Ortofrutticoltura viene svolto a febbraio e marzo. Le iscrizioni avvengono presso il Comizio Agrario.

 

Tesi di laurea

Il Comizio Agrario promuove e mette a disposizione ai tesisti e ricercatori universitari i dati, il materiale storico della biblioteca economico-agraria e le attività tecniche.

L’ultima tesi effettuata ha avuto per oggetto il Frutteto Campo Dimostrativo A. Gioda di antiche varietà di frutta locali.

Per ogni richiesta ed esigenza contattare i nostri recapiti.

 

Frutteto Campo dimostrativo A. Gioda

Il Frutteto è nato nel 1996, sui terreni messi a disposizione dal Monastero Benedettino in frazione di S. Biagio Mondovì, in funzione dei Corsi e della attività divulgative del Comizio.
La sperimentazione è volta a:

  • recupero di vecchie varietà locali di mele, pere, pesche, susine, ciliege, castagne, etc..,
  • individuazione e valutazione della resistenza alle malattie della frutta
  • costanza della produzione
  • serbevolezza (il sapore) dei frutti
  • conservabilità in ambiente naturale

Il frutteto è costantemente utilizzato per le prove pratiche di potatura, diradamento, etc… ed è in continua evoluzione per il ritrovamento di nuove varietà da recuperare e sperimentare.

Pur non rientrando in nessuna linea specifica delle metodologie di agricoltura biologica nelle sperimentazioni, all’interno del Frutteto si interviene con trattamenti (siano essi chimici o biologici) solo in caso di effettivo grave pericolo per la pianta. Utilizziamo prodotti a bassa tossicità o di origine biologica ed in modo estremamente mirato.