No

Incontro con Alessandro Ristaino

Alessandro Ristaino

Martedì 24 aprile 2018, presso la sede del Comizio Agrario di Mondovì, l’avvocato Alessandro Ristaino, responsabile della regione Piemonte per l’Assoretipmi, ha incontrato alcuni rappresentanti della Rete solidale d’impresa nell’ambito del progetto “Intrecci solidali“.

Alessandro Ristaino ha spiegato ai presenti che cosa è il contratto di rete:

“COS’È IL CONTRATTO DI RETE: Il contratto di rete è uno strumento innovativo nel panorama del nostro sistema produttivo e definisce un modello di collaborazione tra imprese che consente, pur continuando a mantenere la propria indipendenza e specializzazione, di realizzare progetti ed obiettivi condivisi al fine di incrementare la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato. La norma prevede che le imprese possano collaborare tra di loro, ad esempio, mettendo in comune risorse, tecnologie, informazioni, prestazioni tecniche, commerciali o, ancora, esercitando in comune una o più attività. Il contratto consente alle imprese di mantenere la propria individualità (la loro aggregazione non costituisce, quindi, né una nuova società né un consorzio) e di godere di incentivi e agevolazioni fiscali.
CHI PUO’ SOTTOSCRIVERE IL CONTRATTO DI RETE: Il contratto è rivolto a qualunque imprese iscritta nel relativo registro. Il nuovo Jobs Act autonomi (Legge 81/2017 art 12) prevede la possibilità di costituzione del contratto di rete anche per i professionisti e tra professionisti ed imprese (reti miste).
TIPOLOGIE DI CONTRATTO E RETE: Il contratto di rete è di due tipi: rete contratto e rete soggetto.
Le reti-contratto sono reti prive di soggettività giuridica. Le rete contratto non è un soggetto autonomo distinto dalle imprese che hanno sottoscritto il contratto. L’Agenzia delle Entrate, con circolare n. 20/E/2013, ha precisato che l’assenza della soggettività giuridica determina l’assenza di soggettività tributaria della rete e, di conseguenza, gli atti posti in essere in esecuzione del programma di rete producono i loro effetti direttamente nelle sfere giuridico-soggettive dei partecipanti alla rete.
Le reti-soggetto, attraverso l’iscrizione nella sezione ordinaria del registro delle imprese in cui ha sede la rete, acquistano soggettività giuridica. La rete soggetto è un autonomo soggetto di diritto, distinto dalle imprese che hanno sottoscritto il contratto. L’Agenzia delle Entrate, nella circolare n. 20/E del 18 giugno 2013, ha esplicitato che la rete “soggetto” è un autonomo soggetto passivo di imposta, con tutti i conseguenti obblighi tributari”.

In seguito Alessandro Ristaino ha risposto alle domande di approfondimento che i vari imprenditori gli hanno posto.

Dall’incontro è emersa con maggior forza e consapevolezza da parte degli imprenditori presenti la volontà di proseguire nel lavoro di costituzione di una rete di imprese che pongano al centro la solidarietà verso chi, nel territorio, ha difficoltà economiche.

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Post a Comment